Single event

FRANKENSTEIN ROOSTER
FRANKENSTEIN ROOSTER
  • FRANKENSTEIN ROOSTER
  • 25 March
  • TIKI TAKA, Monfalcone (GO)
  • Artist:

    FRANKENSTEIN ROOSTER

  • Date:

    25/Mar/2016

  • Adress:

    TIKI TAKA, Monfalcone (GO)

  • Time:

    21:00

FRANKENSTEIN ROOSTER

FR-EVENTI-FB-250316

Serata all’insegna della musica strumentale con i FRANKENSTEIN ROOSTER, progetto musicale di Raffaello Indri (Elvenking, Harduo) e Camillo Colleluori (Hollow Haze).
Il genere proposto è scherzosamente definito “Post-Agry-Rock” ovvero una miscela di stili che spaziano dal funk/blues al metal estremo.
Il concerto sarà l’occasione per ascoltare i brani estratti dall’ultimo disco “The Nerdvrotic Sounds’ Escape” e dal primo disco “The Mutant Tractor”.
In apertura della serata alcuni talenti della scena rock/metal del Friuli Venezia Giulia proporanno i loro ultimi lavori:
Daniel Bat Maraspin
Giovanni Bertossi
Matteo Antoni

Ecco di seguito qualche info in più sui protagonisti:

RAFFAELLO INDRI:
Attuale chitarrista degli Elvenking, Frankenstein Rooster, Harduo,The666 ha militato in diverse altre formazioni di genere diverso (Burnin’ Dolls, Garden Wall, Rain, East Cargo, Deja, X-Tension, After Globuli).
Da sempre attivo sperimentatore, ama contaminare il genere Hard rock – Metal con elementi di ricerca ritmico-melodica provenienti dalla musica Classica, Etnica e dalla musica Jazz.
Dopo gli studi della chitarra classica si è diplomato in chitarra elettrica presso la prestigiosa Accademia Lizard di Fiesole con 30 e lode e menzione speciale, dal 2001 è insegnante abilitato Lizard.
Ha suonato in importanti festival e locali in America, Russia, Germania, Grecia, Olanda, Francia, Belgio, Repubblica Ceca, Ungheria, Svizzera, Austria, Polonia, Israele, Inghilterra, Slovacchia, Spagna ed ha all’attivo numerosi cd.
Da diversi anni collabora con la rivista nazionale Chitarre in qualità di recensore di eventi e curando le rubriche didattiche “Heavy Me(n)tal” e “Metal Bag”.
Da più di dieci anni cura la programmazione del concerto per chitarristi “Guitar X-Perience”.
E’ endorser di diversi marchi prestigiosi.
Per ulteriori info:
www.raffaelloindri.com

CAMILLO COLLELUORI:
Formatosi didatticamente sotto la guida dei maestri Franco Rossi e Giovanni Principe è stato insegnante ed educatore all’AMM di Milano e alla Lizard.
Svolge intensa attività didattica nella scuola Woodstock Music Village di Portogruaro, Music Area Academy di S.Vendemiano e Remaster Drum School di Vicenza. Inoltre tiene seminari e clinics in tutta Italia.
Votato da DrumsPortal fra i primi 3 batteristi metal italiani, ha all’attivo una ventina di CD incisi e pubblicati con svariate formazioni.
Sul fronte live è attualmente attivo con le bands Frankenstein Rooster, Hollow Haze, e Il Vescovo e il Ciarlatano.
E’ inoltre titolare di un video-corso specifico sulla batteria Hard Rock sul sito “corsobatteria.com

SPECIAL GUESTS

DANIELE BAT MARASPIN
Il progetto
A Bat’s Project è il titolo dell’ep esordiente di Daniele Maraspin.
Nato a trieste nel 1988 fin da piccolo inizia a navigare nella musica studiando da prima il pianoforte, per poi passare al violoncello e quindi in età adolescenziale decidere di studiare la chitarra elettrica!
Studia con l’insegnante Gianni Rojatti (chitarrista della band Dolcetti) il quale lo instrada nel mondo della chitarra shred e lo convince ad iscriversi all’accademia lizard, dove nel 2013 si diplomerà con il massimo dei voti 30/30 con lode.
Nel frattempo studia per un paio di anni con il maestro Andrea Massaria, la chitarra jazz, apprende l’infarinatura base del genere e la trasforma seguendo le proprie esigenze.
Nello stesso periodo inizia ad insegnare presso il Cam-lizard di Monfalcone e si impegna in diverse band dal discreto successo.
(Shattered Thought Patterns e per un breve periodo è attivo come chitarrista della Band Elbow Strike)

Il sound
l’intero disco è fortemente influenzato da gruppi metal come gli Animals As Leaders, Messhuggah, Sikth, Periphery, Jason Becker, Nevermore, Jeff Loomis, Korn, ma anche da altre band o musicisti completamente diversi come Steve Vai,Michael Jackson, Foo Fighters, Nirvana, Skrillex.
Si crea così un disco che spazia da sonorità ritmiche estramamente metal ad un sound tipico della musica dubstep.
Diversamente da quello che ci si potrebbe aspettare è un disco incentrato più sulle ritmiche che sugli assoli.

L’ep
L’Ep nasce grazie alla volontà di creare un disco esordiente di chitarra solista.
Il progetto viene accolto con entusiasmo da Gianni Rojatti, il quale si proprone nel ruolo di produttore e co-arrangiatore.
Nei mesi a seguire vengono esaminate tutte le tracce di prova e ne vengono scelte tre che andranno a comporre l’Ep.
Erik Tulissio, batterista della Band Dolcetti accetta di registrare tutte le tracce di batteria e crea in pochissimo tempo un tappeto ritmico devastante.
Finite le registrazioni Giacomo Castellano, noto Chitarrista-Turnista Italiano accetta di mixare il disco.

GIOVANNI BERTOSSI si presenta così:
Ho iniziato a prendere lezioni da chitarra al CAM di Monfalcone nel 2003, all’età di 10 anni. Avendo inizialmente interessi maggiormente propensi al blues ho suonato la chitarra acustica per i primi 2 anni. Con l’arrivo dell’elettrica gli interessi hanno cominciato a tendere verso sonorità più hard sempre fortemente influenzate dal blues come quelle di Slash ed Angus Young.
Nel 2007 prendono vita i Chemtrails, gruppo fondato da me e il batterista. Dopo il primo anno di attività cominciamo la produzione di brani inediti, di cui una parte scritti da me. Oltre a fare diverse date in regione, vinciamo diversi concorsi, alcuni dei quali ci consentono di registrare una demo che esce nel 2010. Nel corso degli anni ho avuto diversi gruppi, ora sciolti, di diversi generi (dal punk all’industrial) con cui facevo cover e brani inediti. Dal 2013 suono inoltre in una cover band di genere blues, R&B e soul, i Baggi & the Wonderband. Ho dato lezioni di strumento private e fatto da supplente al CAM. Ho partecipato negli anni a diversi laboratori e workshop musicali sia come alunno che come tutor e studiato musica durante il primo anno di università al DAMS di Gorizia.

MATTEO ANTONI si presenta così:
Ho iniziato a suonare la chitarra all’età di 11 anni da autodidatta e con la band della scuola media ho fatto i primi concerti. A 15 anni ho cominciato a prendere lezione di chitarra elettrica alla CAM di Monfalcone, per la quale ho preparato poi diversi concerti, potendo maturare così ulteriore esperienza nell’arrangiamento di brani pop/rock.
A 17 anni ho fondato,assieme ad un pianista e ad una cantante, il trio Dolcemania, nel quale riarrangiavo cover ma soprattutto scrivevo musica e testi di brani inediti. Con loro ho avuto modo di conoscere il mondo del professionismo, grazie alla supervisione e al lavoro di un manager che ci ha fatto suonare in vari luoghi fuori regione, tra cui Milano, Atene, Budapest e il celebre Roxy Bar di Bologna, e che ci ha messo in contatto con vari professionisti del settore. In particolare a Milano abbiamo anche registrato due brani nello studio di un produttore, il quale successivamente li ha prodotti.
In contemporanea con lo scioglimento dei Dolcemania all’incirca un anno fa, ha inizio la mia avventura nei CrookSet, un trio sperimentale di musica elettronica formato da me, un violinista elettrico e un dj. Il nostro obiettivo è quello di unire in brani inediti la musica elettronica (rappresentata dal dj) con la musica classica (rappresentata dal violinista) e quella pop/rock (il mio settore). Con loro dopo una serie di concerti in Friuli e in Slovenia, nei quali abbiamo proposto anche cover dance moderne riarrangiate, siamo stati scoperti nel concorso Sanremo Music Awards da un manager che ci sta mettendo in contatto con il mondo televisivo e diversi importanti produttori di artisti noti a livello nazionale e internazionale.
Infine recentemente ho iniziato a preparare, in collaborazione con un prince artist, dei brani per la presentazione degli amplificatori Gurus; da un anno tengo lezioni private di chitarra ad allievi adulti e ragazzi e suono anche in un altro gruppo strumentale, con il quale riarrangio classici del rock e propongo le mie canzoni soliste.

BUY TICKET

Similar events

FRANKENSTEIN ROOSTER
FRANKENSTEIN ROOSTER
  • FRANKENSTEIN ROOSTER
  • 16 July
FRANKENSTEIN ROOSTER “Il Concerto”
FRANKENSTEIN ROOSTER “Il Concerto”
  • FRANKENSTEIN ROOSTER
  • 05 March
FRANKENSTEIN ROOSTER APOLLO XIII
FRANKENSTEIN ROOSTER APOLLO XIII
  • FRANKENSTEIN ROOSTER
  • 21 May
FRANKENSTEIN ROOSTER ETA BETA
FRANKENSTEIN ROOSTER ETA BETA
  • FRANKENSTEIN ROOSTER
  • 18 April